special

Casalini M14 Special Edition. Tuffo nel mondo dei colori per la casa italiana

Un rosa shocking che richiama le Lamborghini più feroci. Un giallo che vibra come il rombo del motore di una Camaro. Un verde acceso, brillante, che richiama il mondo delle corse. Il tutto sapientemente miscelato con il nero, in modo da creare contrasti forti ed equilibri di stile. Le nuove Casalini M14 Special Edition sono solo un esempio di come la casa italiana abbia puntato sulla flessibilità delle personalizzazioni. Le diaboliche macchinette italiane, in queste versioni speciali bicolore, hanno conquistato paesi come Austria e Francia, dove il numero delle prenotazioni è in crescita vertiginosa. E anche in Italia, mercato che si sta spostando ormai in modo definitivo su giovani e giovanissimi, le edizioni speciali convincono. A Roma, Catania, Firenze, Torino, Milano e nelle città dove la mobilità può essere più problematica che nelle province, le minicar sono molto apprezzate. Se così colorate, anche si più.

Approfondisci

wec-onroak-automotive-ligier-js-p2-unveil-2014-onroak-automotive-ligier-js-p2

European Le Mans Series. Greaves acquista una Ligier JS P2

Il gruppo Ligier, leader nel mondo delle minicar, ha tradizioni sportive che si rinnovano di anno in anno. Il team Greaves, campione in carica della European Le Mans Series, ha annunciato di avere acquistato una Ligier JS P2, prototipo che affiancherà alla tradizionale Gibson 015S. La seconda Gibson della squadra britannica è stata venduta. Greaves non ha ancora deciso come dividersi tra WEC e ELMS, ovvero quale LMP2 parteciperà a uno dei due campionati. Greaves inizierà i test con la Ligier nel mese di dicembre.

Approfondisci

11952805_1052325138141044_3369503468105997781_o

Ritorno al Futuro con Ligier

Ha consacrato Michael J. Fox. E’ un’icona degli anni ’80. Nel 2007 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Stiamo parlando della celebre pellicola “Ritorno al futuro” (Back to the Future), un film del 1985 diretto da Robert Zemeckis e interpretato anche da Christopher Lloyd. Al termine del primo episodio Michael J. Fox decolla verso il futuro, il 2015. E proprio per celebrare il fatto che oggi è il futuro immaginato da Zemeckis, Ligier ha lanciato sul web una campagna molto simpatica che vede la minicar sfrecciare balzando avanti sulla nostra linea temporale. “Allez, c’est reparti pour un tour! Direction le 21/10/2070 cette fois”.

Approfondisci

Takeoka

Dal Giappone arte e tecnologia. Le eco-minicar Takeoka fatte a mano

Giappone: le eco-minicars fatte a mano
Giappone: le eco-minicars fatte a mano

L’ idea questa volta è tutta giapponese, firmata Takeoka. Sviluppato negli anni ’90, il progetto mira a contenere le emissioni di cO2 nell’ambiente utilizzando auto elettriche come principale mezzo di spostamento in città.
Con una piccola azienda di soli 10 operai che come artigiani confezionano un numero limitato di auto, 6 (da due a quattro posti), tutto questo sembra possibile. Si tratta di modificare la concezione; non più solo auto per persone con difficoltà motorie e anziani, ma auto per tutti. Auto per l’ambiente. L’ultimo modello della casa Takeoka, “Ambiente T-10″, costa circa 6.500 euro e può percorrere 70 km a una velocità massima di 60 km/h, quanto basta per svolgere tutte le commissioni giornaliere. Al termine dell’utilizzo, la batteria si ricarica con una normale presa di corrente.

Approfondisci

Cina. Shandong diventa l’incubatore di auto elettriche

Cina. Shandong diventa l'incubatore di auto elettriche
Cina. Shandong diventa l'incubatore di auto elettriche

Le minicars elettriche, dette anche low speed, approdano nella provincia cinese di Shandong. Proprio qui è stata approvata la sperimentazione di questi nuovi gioielli tecnologici che consentiranno al mercato cinese di espandersi verso nuovi orizzonti ecosostenibili.
I maggiori fruitori delle auto elettriche sembrano essere persone anziane e disabili che, nonostante i problemi, vogliono mantenere la loro indipendenza. In più le nuove minicars hanno bassi consumi, non inquinano e possono essere guidate da chiunque, anche senza patente.
I dati attestano una situazione di crescita se si pensa che nella sola provincia dello Shandong, nell’anno 2012, i veicoli elettrici prodotti sono stati più di 128.000 per un aumento pari al 68.8%. Inoltre, sempre nell’anno 2012, venti case automobilistiche della provincia cinese hanno prodotto circa 1000 autobus elettrici di cui 980 sono stati venduti.
Per lanciare nel mercato il settore, la provincia di Shandong spera in contributo finanziario da parte degli enti governativi; questo aiuto gioverebbe anche alle numerose aziende automobilistiche come la Shi Feng Electric Cars, che delle auto elettriche ha fatto il proprio cavallo di battaglia.

Approfondisci

Lombardini. Il segreto di Kohler Direct Injection

Lombardini. Il segreto di Kohler Direct Injection
Lombardini. Il segreto di Kohler Direct Injection

“Solo 3 anni fa, Lombardini celebrava 75 anni di storia. 75 anni durante i quali Lombardini è riuscita a diventare leader in Europa come produttore di motori diesel fino a 50 kW, accumulando un ineguagliabile bagaglio di esperienze e talento nell’industria dei motori diesel. La fusione con la società Kohler nel 2007, ci ha dato l’opportunità di rafforzare ulteriormente la nostra leadership in Europa”. Sono le parole di Gianni Borghi, presidente del Gruppo Lombardini. “Oggi infatti vantiamo la più completa gamma di prodotti diesel e benzina, raffreddati ad aria e ad acqua, mono e multi-cilindrici. La sinergia non è stata per solo in termini di prodotto, ma anche geografica. La presenza decisamente globale, Kohler negli Stati Uniti, Lombardini in Europa, conta anche stabilimenti in India e Cina”.
“In questo modo,” continua il presidente di Lombardini, “nonostante il periodo di crisi economica che tutti stiamo vivendo dal 2008 ad oggi, Lombardini ha avuto l’opportunità di affrontare investimenti significativi necessari per lo sviluppo di un nuovissimo motore con tecnologia all’avanguardia e soluzioni innovative per soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti: un motore eccezionale interamente progettato dal team di ricerca e sviluppo di Lombardini, che sarà prodotto qui nel nostro stabilimento principale; un made in Italy pronto a conquistare il mondo, frutto dell’importante supporto finanziario e sostenuto da una forte visione strategica della nostra proprietà Kohler”.

Approfondisci

Nuova Chatenet CH26. Sportività ed eleganza

Chatenet CH26
Chatenet CH26

E’ tutto nuovo il look della Chatenet CH26 che rinnova la sua linea con sportività ed eleganza. Distribuita in Italia da Rabitti Auto, la minicar francese amata dai più giovani si presenta con un nuovo profilo dall’aspetto decisamente dinamico. La cura per i dettagli è evidente. Gli interni sono stati completamente rinnovati e lo stile è unico nel suo genere. Chatenet CH265 è disponibile in numerose colorazioni per accontentare i gusti di tutti. La linea della minicar francese insiste sugli elementi che ne hanno decretato il successo internazionale, ma è ancora più nuova e sportiva. Numerose come sempre le personalizzazioni che consentono agli amanti del mondo Chatenet di avere un quadriciclo unico e inimitabile. (altro…)

Approfondisci

Pechino. Presentato un concept minicar altamente futuristico

Chatenet CH32. La minicar in formato Station Wagon
Pechino. Presentato un concept altamente futuristico

Una vettura futuristica che si trasforma in un treno. Questa è la Chery concept @Ant, una vettura ancora prototipo ma che al salone di Pechino ha lasciato di stucco in tanti. Ciascuna auto infatti, da singola ha le dimensioni di una citycar ma può unirsi alle sue simili attraverso le ruote formando un vero e proprio treno tutto design formato anche da dieci veicoli.
Questa piccola ma intelligente auto è inoltre in grado di rintracciare le sue simili e di catalogarle per destinazione.

Approfondisci

Chatenet CH32. La minicar in formato Station Wagon

Chatenet CH32. La minicar in formato Station Wagon
Chatenet CH32. La minicar in formato Station Wagon

E’ in arrivo nei concessionari e rivenditori Chatenet la nuova CH32, la “Station Wagon” della casa francese si contraddistingue per il le sue dimensioni, ben 3,215m di lunghezza. Ancora più comodità e confort senza rinunciare alla sicurezza dove Chatenet è uno dei leader a livello internazionale. Molti gli accessori di serie che andiamo a scoprire insieme che la renderanno unica nel suo genere. Sarà disponibile esclusivamente nella versione Must con motore Yanmar.

Gli allestimenti di serie sono:

– vetri elettrici
– sensori di parcheggio
– chiusura centralizzata
– autoradio con lettore CD
– tergilunotto posteriore
– copri vano bagagliaio
– cerchi in lega 14″

Il prezzo di listino è di circa €15.000.

Approfondisci

Ligier. Il mini suv è francese con IXO Club

Ligier. Il mini suv è francese con IXO Club
Ligier. Il mini suv è francese con IXO Club

La gamma Ligier Ixo si rinnova e per il 2012 presenta la nuova Club, una minicar che strizza l’occhio alla grinta e allo stile dei suv. Può una minicar trasformarsi in un mini suv? Dalla Francia rispondono “oui”, ed ecco un quadriciclo leggero disponibile anche con motore DCI, con cambio automatico, vetri posteriori oscurati, quattro freni a disco (la coppia posteriore è ventilata), pinze dei freni di colore rosso, cerchi in lega da 14 pollici e la garanzia 24 mesi Ligier. Abbiamo guidato una Ligier Ixo Club di colore bianco perla per le strade di Roma, tra gli sguardi dei curiosi, trovando lo sterzo agile e affidabile e il motore più silenzioso dei modelli precedenti. Nei prossimi giorni pubblicheremo il test drive completo.

Approfondisci