guy

Addio a Guy Ligier. Fu uno dei grandi protagonisti della storia della Formula 1

E’ morto all’età di 85 anni il pilota e imprenditore francese Guy Ligier. La sua carriera ha colpito l’immaginario collettivo lasciando un’immagine indelebile in tutti i cuori degli appassionati. Ha iniziato come motociclista, vincendo il campionato francese (1959 e 1960). Volitivo e combattivo, uomo d’affari dotato di una forza instancabile, ha dedicato tutto il resto della sua vita al mondo dell’automobile. Con 20 anni di gare ad alto livello, in cui sono stati corsi 326 Grand Prix, ottenendo 50 podi e 9 vittorie, Ligier ha segnato una lunga epopea che ha portato i colori francesi sui gradini più alti dei podi internazionali.

La Famiglia di Guy Ligier, sua moglie, i suoi figli e nipoti ringraziano per il grande affetto dimostrato in queste ultime ore a seguito della sua morte, avvenuta domenica 23 agosto, all’età di 85 anni. Per la sua famiglia, Guy Ligier era un uomo di alti principi, appassionato di tutto ciò in cui ha posto il suo impegno ed è così che ha segnato la storia dello sport automobilistico e dell’industria meccanica francese. Un uomo eccezionale, con un carattere forte che lo ha reso capace di “smuovere le montagne”.

Con il marchio Ligier creò un’industria leader mondiale nella produzione di quadricicli leggeri, oggi proprietaria anche del marchio Microcar, che in Italia ha sede a Piacenza. Per François Ligier, nipote del fondatore e Amministratore Delegato del Gruppo Ligier “era un uomo giusto e visionario. Egli ci lascia un patrimonio ricco di valori forti come il senso del dovere. A nome della nostra famiglia e della società rinnoviamo il nostro grazie a tutti”.