Bollino blu “Minicar Sicure”. Si attende solo la firma del Comune di Roma

Il Bollino Blu che certifica le Minicar SIcure
Il Bollino Blu che certifica le Minicar SIcure

Un protocollo di sicurezza che coinvolge Confindustria, Confartigianato, AdConsum e tutta la rete vendita ufficiale è sul tavolo del Comune di Roma da 5 mesi. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Nella capitale, infatti, le micro vetture sono diventate un oggetto di culto tra i giovanissimi che possono circolare nel traffico caotico della metropoli più agevolmente, protetti da un abitacolo.
Si sa che i giovani, sia che si parli di scooter e ciclomotori, sia che si parli di microcar, spesso sono poco preparati sulle norme del codice della strada, e molti cercano di truccare il proprio mezzo per aumentarne le prestazioni, in barba alla legge.
Confindustria ANCMA, che raggruppa i principali costruttori europei di minicar e componenti (come Aixam, Casalini, Chatenet, Ligier, Microcar e Lombardini), ha proposto al Comune di Roma, con la collaborazione della rete vendita ufficiale, delle migliori officine, di Confartigianato e dell’associazione consumatori AdConsum, un protocollo per garantire la sicurezza del parco circolante. Contrastando la pratica di truccare i veicoli, effettuando controlli periodici, coinvolgendo i giovani in corsi di guida sicura e favorendo la diffusione di una corretta educazione alla sicurezza stradale, i costruttori sperano di poter contribuire a superare questo problema squisitamente romano.
Si attende solo la firma del comune di Roma che, da 5 mesi, continua a rimandare.